Casi e sentenze

Casi e sentenze

Determinazione dell'indennità spettante al lavoratore illegittimamente licenziato e criterio dell'anzianità di servizio

02 Luglio 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma, sez. lav.

Licenziamento individuale

L'art. 3, comma 1, d.lgs. n. 23 del 2015, all'esito della declaratoria di illegittimità costituzionale avvenuta con sentenza C. cost. n. 194 del 2018, consente al giudice di quantificare l'indennità nel rispetto del limite minimo e massimo stabilito dal legislatore...

Leggi dopo

Licenziamento disciplinare ed applicazione della tutela indennitaria forte

29 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Venezia, sez. lav.

Licenziamento disciplinare

In tema di licenziamento disciplinare irrogato in violazione della procedura ex art. 7 dello Statuto lavoratori, senza attendere le giustificazioni scritte del lavoratore (con lesione del diritto di difesa effettiva del lavoratore), la tutela applicabile è quella indennitaria piena di cui all'art. 3, comma 1, d.lgs. n. 23 del 2015, con operatività del nuovo regime ex c.d. decreto Dignità...

Leggi dopo

Nullità del licenziamento ritorsivo

22 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Bari, sez. lav.

Licenziamento individuale

Il motivo è illecito, a norma dell'art. 1345 c.c., quando è contrario a norme imperative di legge, all'ordine pubblico e al buon costume, ed ha avuto efficacia determinante ed esclusiva nell'adozione dell'atto. È pacifico che appartiene a questa categoria il licenziamento per ritorsione, ossia intimato per ingiusta e arbitraria reazione a comportamenti legittimi...

Leggi dopo

Accesso al pubblico impiego ed esclusione del candidato per difetto dei requisiti previsti dal bando

16 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma, sez. lav.

Lavoro pubblico

La P.A., nell’ambito della propria discrezionalità può selezionare i titoli di studio a seconda della professionalità richiesta senza che ciò costituisca discriminazione tra i candidati in possesso di tali requisiti rispetto a quelli carenti dei medesimi requisiti.

Leggi dopo

Configurabilità della condotta antisindacale al tempo del Covid

12 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Parma, sez. lav.

Condotta antisindacale

Secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, affinché sia configurabile una condotta antisindacale, non è necessario accertare uno specifico intento lesivo promanante dal datore di lavoro in quanto l'oggetto del giudizio previsto dall'art. 28 dello Statuto dei lavoratori...

Leggi dopo

Regolarità della notifica a mezzo pec di cartella di pagamento

10 Giugno 2020 | di Gabriele Allieri

Tribunale Pavia, sez. lav.

Processo telematico

Il principio di personalità della sanzione amministrativa e la funzione deterrente e punitiva del sistema normativo recato dalla legge n. 689 del 1981 escludono che l’autore materiale dell’illecito possa eccepire il beneficio della preventiva escussione della persona giuridica...

Leggi dopo

Configurabilità dello straining e differenze con il mobbing

10 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Pavia, sez. lav.

Mobbing

La figura dello straining, secondo una generale ricostruzione si connota, diversamente dal mobbing, per l'assenza di condotte reiterate nel tempo da parte del datore di lavoro e per la conseguente mancanza di un intento vessatorio idoneo ad unificarle all'interno di un fenomeno comportamentale unitario...

Leggi dopo

Condotta discriminatoria del datore di lavoro e nullità del recesso

10 Giugno 2020 | di Gabriele Allieri

Tribunale Pavia

Licenziamento discriminatorio

Nel caso di licenziamento giustificato dalla sopravvenuta inidoneità alla mansione del lavoratore disabile, la violazione dell’art. 3 comma 3-bis d. lgs. n. 216 del 2003, in base al quale, al fine di garantire il rispetto del principio della parità di trattamento delle persone con disabilità il datore di lavoro...

Leggi dopo

Licenziamento collettivo dirigenti: conseguenze della mancata attuazione della direttiva 98/59/CE

04 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Roma, sez. lav.

Dirigenti

I benefici derivanti dalla corretta trasposizione della direttiva 98/59/CE in materia di licenziamento collettivo non consistono semplicemente nella partecipazione formale alla procedura di licenziamento, ma hanno carattere strumentale...

Leggi dopo

Lavoratori dipendenti disabili ed assegnazione a modalità di lavoro agile (smart working)

04 Giugno 2020 | di Sabrina Apa

Tribunale Bologna, sez. lav.

Smart working

Nella attuale situazione di emergenza sanitaria il lavoro da casa è raccomandato o imposto dalla normativa recente. In particolare, per quanto concerne i lavoratori dipendenti disabili, l'art. 39 del d.l. n. 18 del 2020, dispone che: "..Fino alla data del 30 aprile 2020, i lavoratori dipendenti disabili nelle condizioni di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o che abbiano...

Leggi dopo

Pagine