Focus

Focus su Ispezioni

Ispettorato nazionale del lavoro: l'organizzazione delle risorse umane e strumentali

22 Luglio 2016 | di Iunio Valerio Romano

Ispezioni

Come disposto dall'art. 5, comma 1, del D.Lgs. n. 149/2015, istitutivo dell'Ispettorato nazionale del lavoro, l'organizzazione delle risorse umane e strumentali per il funzionamento dello stesso sono demandate ad un apposito decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, il cui schema è stato registrato alla Corte dei Conti il 9/06/2016. Tale decreto, strutturato in sei titoli e composto da 26 articoli, dispone in ordine alle funzioni e alla struttura organizzativa del nuovo ente, nonché al coordinamento con il personale dell'Arma dei carabinieri, dell'Inps e dell'Inail, prevedendo, altresì, una sorta di moratoria con riguardo agli effettivi tempi di avvio dell'Ispettorato, che consenta l'epocale passaggio di funzioni, con relativo apparato burocratico, dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali a quest'ultimo.

Leggi dopo

Il concetto di sanzione amministrativa definitiva

08 Luglio 2016 | di Iunio Valerio Romano

Ispezioni

In materia di lavoro e legislazione sociale, il procedimento sanzionatorio amministrativo è regolato dal combinato disposto di due normative speciali, la L. n. 689/1981 e il D.Lgs. n. 124/2004. Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, richiamando la giurisprudenza formatasi sul tema, ha chiarito che l'atto definitivo di irrogazione di una sanzione amministrativa è l'ordinanza-ingiunzione di cui all'art. 18 della L. n. 689/1981, con ogni conseguenza di legge in capo al trasgressore. Con il presente focus l'Autore fornisce il dettaglio sulla natura giuridica della sanzione amministrativa, illustra il procedimento, la potestas puniendi, il provvedimento definitivo e infine descrive la posizione del Ministero.

Leggi dopo

Lavoro e legislazione sociale: revisione del regime sanzionatorio

20 Ottobre 2015 | di Iunio Valerio Romano

Ispezioni

L’art. 22 del D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 151, rispondendo ai principi e ai criteri direttivi di cui alla delega contenuta nell’art. 1, comma 5, della L. n. 183/2014, tra i quali la revisione del regime delle sanzioni, tenendo conto dell’eventuale natura formale della violazione, in modo da favorire l’immediata eliminazione della condotta illecita, nonché la valorizzazione degli istituti premiali, contiene le disposizioni di modifica di alcune previsioni sanzionatorie in materia di lavoro e legislazione sociale, in linea, appunto, con il cd. principio della gradazione. Tali disposizioni riguardano, in particolar modo, il regime sanzionatorio applicato in caso di lavoro sommerso, di omessa o infedele registrazione sul Libro unico del lavoro, di omessa corresponsione degli assegni familiari e di irregolarità afferenti al prospetto di paga.

Leggi dopo

Il nuovo ispettorato del lavoro e la revisione del regime sanzionatorio

06 Ottobre 2015 | di Iunio Valerio Romano

Ispezioni

Il D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 149, approvato a seguito di delega conferita dall’art. 1, comma 7, lett. l) della L. n. 183/2014, reca norme volte alla razionalizzazione e alla semplificazione dell’attività ispettiva, prevedendo una serie di misure di coordinamento, nonché l’istituzione dell’Ispettorato nazionale del lavoro, sul modello delle Agenzie enucleato dall’art. 8 del D.Lgs. n. 300/1999, che diviene l’unica struttura integrata dei servizi ispettivi del Ministero del lavoro, dell’Inps e dell’Inail. Nell’ambito della razionalizzazione e semplificazione delle procedure a carico dei cittadini, il D.Lgs. n. 151/2015, ha, inoltre, revisionato il regime sanzionatorio.

Leggi dopo