Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Computo delle assenze per congedo parentale nel calcolo del premio di risultato e discriminazione in ragione dello status di genitore

26 Luglio 2021 | di Isabella Seghezzi

Tribunale Asti

Atti discriminatori

L'analisi del meccanismo di attribuzione del premio e il riscontro del trattamento sfavorevole riservato ai lavoratori che fruiscono del congedo parentale fa emergere chiaramente la natura discriminatoria della norma in danno dei lavoratori genitori.

Leggi dopo

La Corte UE sulla parità retributiva tra sessi in caso di lavoro (uguale o) di “pari valore” e l' efficacia diretta del principio negli stati membri

26 Luglio 2021 | di Elena Boghetich

Corte giust. UE

Atti discriminatori

L'art. 157 TFUE, ha - quale norma del Trattato - efficacia diretta negli Stati membri anche nei rapporti tra privati; la disposizione stabilisce il principio di parità retributiva tra lavoratori e lavoratrici che svolgono un “lavoro uguale” o di “pari valore” alle dipendenze di un unico datore di lavoro, principio che deve essere tutelato dagli Stati membri, mentre il problema di stabilire quando un lavoro sia uguale o di pari valore attiene alla fase applicativa del principio, che spetta al giudice nazionale svolgere.

Leggi dopo

Conseguenze del licenziamento illegittimo di un lavoratore assunto con contratto di somministrazione a termine anch'esso illegittimo

22 Luglio 2021 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

Tribunale Pavia

Licenziamento individuale

L'utilizzatore deve essere in grado in ogni momento di dimostrare il legittimo impiego del lavoratore somministrato, anche mediante fatti e documenti che possano essere in possesso della sola agenzia di somministrazione...

Leggi dopo

La Corte di Giustizia in tema di congedo parentale e status di lavoratore al momento della nascita del figlio

19 Luglio 2021 | di Sabrina Apa

Corte giust. UE

Congedi parentali

Le clausole 1.1, 1.2 e 2.1, nonché la clausola 3.1, lettera b), dell'accordo quadro sul congedo parentale (riveduto), del 18 giugno 2009, che figura in allegato alla direttiva 2010/18/UE del Consiglio, dell'8 marzo 2010, che attua l'accordo quadro riveduto in materia di congedo parentale concluso da BUSINESSEUROPE, UEAPME, CEEP e CES e abroga la direttiva 96/34/CE...

Leggi dopo

Superminimo assorbibile fino a prova contraria

19 Luglio 2021 | di Stefano Lapponi

Cass., sez. lav.

Retribuzione

In tema di superminimo, in caso di difficoltà ad interpretare i documenti contrattuali, per la ricostruzione della volontà negoziale delle parti deve essere valutato il loro comportamento complessivo, anche successivo alla conclusione del patto.

Leggi dopo

Straordinario: spetta anche ai funzionari direttivi esclusi dalla disciplina legale sull'orario di lavoro

13 Luglio 2021 | di Gianluca Natalucci

Cass., sez. lav.

Lavoro straordinario

Secondo i principi di diritto formulati dalla giurisprudenza della Corte di cassazione, i funzionari direttivi, esclusi dalla disciplina legale delle limitazioni dell'orario di lavoro, hanno diritto al compenso per lavoro straordinario qualora la prestazione, per la sua durata, superi...

Leggi dopo

L'illegittimità del licenziamento collettivo per violazione delle norme procedurali di cui all'art. 4, l. n. 223/1991

12 Luglio 2021 | di Annachiara Lanzara

Tribunale Monza

Licenziamenti collettivi

Ai fini della legittimità della procedura di licenziamento collettivo è necessario non solo che siano rispettati i criteri di scelta di cui all'art. 5, l. n. 223/1991 - tra cui rientra quello maggiormente invocato delle esigenze tecnico, organizzative e produttive, in ragione dell'assoluta coerenza con le finalità che si vogliono perseguire azionando una procedura di riduzione del personale...

Leggi dopo

Licenziamento disciplinare per giusta causa inesistente in assenza di contestazione al dipendente

07 Luglio 2021 | di Stefano Lapponi

TAR Lazio, Roma

Licenziamento disciplinare

Per il Tribunale di Roma la causa di licenziamento per motivi disciplinari è insussistente se al licenziamento per giusta causa non precede la contestazione disciplinare al dipendente...

Leggi dopo

Legittimità dell'inserimento nel contratto individuale di lavoro delle clausole di rinuncia alla fruizione delle festività infrasettimanali

05 Luglio 2021 | di Luigi Santini

Cass., sez. lav.

Festività

La rinuncia al diritto all'astensione dalla prestazione nelle giornate festive infrasettimanali art. 2, l. n. 260/1949, può essere anche validamente inserita come clausola del contratto individuale di lavoro. Il giudice dovrà attenersi ai seguenti principi: il diritto del lavoratore ad astenersi dalla prestazione durante le festività infrasettimanali è diritto disponibile e sono validi gli accordi individuali...

Leggi dopo

Aspetti dell'organizzazione dell'orario del lavoro

30 Giugno 2021 | di Gianluca Natalucci

Corte giust. UE

Orario di lavoro

Qualora un lavoratore abbia stipulato con un medesimo datore di lavoro più contratti di lavoro, il periodo minimo di riposo giornaliero, previsto dall'articolo 3 della direttiva 2003/88/CE, si applica a tali contratti considerati nel loro insieme e non a ciascuno di detti contratti considerato separatamente.

Leggi dopo

Pagine