Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su RSA - RSU

Il diritto delle singole componenti della RSU ad indire l'assemblea ex art. 20 St. lav. e il limite del monte ore

30 Settembre 2020 | di Ilaria Dal Lago

Corte appello Napoli

RSA - RSU

Il diritto delle singole componenti della RSU (dotate di rappresentatività ex art. 19 l. n. 300/70, nel testo risultante dopo la sentenza della Corte costituzionale n. 231/2013) di indire l'assemblea retribuita ex art. 20 L. 300/70 può essere accordato nella misura in cui non risulti superato il limite delle tre ore annue previsto dall'art. 4, comma 5, lett. a) del Testo unico sulla rappresentanza 10 gennaio 2014.

Leggi dopo

Il rifiuto di nominare nel Comitato COVID-19 lavoratori RSA e RLS costituisce comportamento antisindacale

08 Settembre 2020 | di Giovanni Guarini

Tribunale Treviso

RSA - RSU

Il carattere vincolante del Protocollo 14 marzo 2020 e la sua forza precettiva (al fine di costituire possibile parametro di antisindacalità della condotta che ad esso non si sia correttamente conformata) deriva dall'essere emanazione di una raccomandazione di fonte regolamentare...

Leggi dopo

Limiti soggettivi al diritto di indire l'assemblea

18 Febbraio 2019 | di Stefano Costantini

Tribunale Torino, sez. lav., decreto

Tribunale Torino, sez. lav., decr. rigetto 15 dicembre 2018, n. 22234.pdf

RSA - RSU

L'art. 20, st. lav., attribuisce il diritto di indire l'assemblea anche al singolo componente della R.S.U., purché questi appartenga ad un sindacato dotato di rappresentatività ai sensi dell'art. 19, st. lav., quale risultante a seguito della sentenza della Corte costituzionale n. 231 del 2013. Non costituisce condotta antisindacale il diniego datoriale alla indizione dell'assemblea ed alla partecipazione di dirigenti sindacali esterni allorché l'assemblea medesima sia richiesta da singoli componenti della R.S.U. privi di legittimazione ai sensi dell'art. 20, st. lav.

Leggi dopo

L’assemblea sindacale può essere indetta anche da un solo componente della r.s.u.

04 Febbraio 2019 | di Giovanni Fiaccavento

Cass., sez. lav.

RSA - RSU

Il diritto di indire assemblee, di cui all'art. 20, l. n. 300 del 1970, rientra, quale specifica agibilità sindacale, tra le prerogative attribuite non solo alla r.s.u. considerata collegialmente, ma anche a ciascun componente della r.s.u. stessa, purché questi sia stato eletto nelle liste di un sindacato che, nell'azienda di riferimento, sia, di fatto, dotato di rappresentatività, ai sensi dell'art. 19, l. n. 300 del 1970, quale risultante a seguito della sentenza della Corte cost. n. 231 del 2013.

Leggi dopo

Il diritto di indire l’assemblea sindacale alla luce del nuovo T.U. sulla rappresentanza Confindustria-Cgil, Cisl e Uil

24 Aprile 2015 | di Emanuele Petrilli

Trib. Torino
Trib. Torino
Trib. Nola

RSA - RSU

In tema di rappresentanza sindacale, dalla lettura coordinata della legge 20 maggio 1970, n. 300, art. 19 e art. 20, si desume che il combinato disposto degli artt. 4 e 5 dell’Accordo interconfederale del 1993 (istitutivo delle RSU) deve essere interpretato nel senso che il diritto di indire assemblee rientra tra le prerogative attribuite non solo alla RSU considerata collegialmente, ma anche a ciascun componente della RSU stessa, purché questi sia stato eletto nelle liste di un sindacato che, nell’azienda di riferimento, sia, di fatto, dotato di rappresentatività ai sensi dell’art. 19 cit., quale risultante dalla sentenza della Corte costituzionale n. 231 del 2013.

Leggi dopo