Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La Corte di giustizia torna sulla riserva del congedo supplementare di maternità alle sole madri quale forma di discriminazione fondata sul sesso

23 Agosto 2021 | di Marta Rossi Doria

Corte giust. UE

Atti discriminatori

In tema di parità di trattamento tra uomini e donne in materia di occupazione e impiego, gli articoli 14 e 28 della direttiva 2006/54/CE non ostano in via di principio alla disposizione di un contratto collettivo nazionale che riservi alle sole madri il diritto ad un congedo supplementare successivo alla scadenza del congedo legale di maternità...

Leggi dopo

Irregolarità negoziali e meccanismi di tutela ad hoc: il potere dispositivo dell'ispettorato subisce una limitazione?

09 Agosto 2021 | di Teresa Zappia

TAR Friuli Venezia Giulia

CCNL

Il potere dispositivo di cui all'art. 14 D.lgs. n. 124/2004, come recentemente modificato dalla L. n. 120/2020, non può essere esteso alle irregolarità c.d. negoziali, ossia aventi fonte nel CCNL applicato dal datore, in particolar modo ove la fattispecie concreta configuri un'ipotesi di inadempimento contrattuale e la Legge prevede per la stessa uno specifico meccanismo di tutela...

Leggi dopo

Rifiuto del vaccino anti Covid 19 e conseguenze giuridiche per il personale sanitario nelle recenti sentenze di Verona e Modena

04 Agosto 2021 | di Giovanni Guarini

Tribunale Verona, ord.
Tribunale Modena, ord.

Diritti ed obblighi lavoratore

La disposizione di cui all'art. 4 Decreto Legge 1° aprile 2021, n. 44 non si presta a censure di illegittimità costituzionale sotto il profilo della ragionevolezza (art. 3 Cost.) e della libera sottoposizione a trattamenti sanitari (art. 32 Cost.)...

Leggi dopo

Discriminazione di genere: l'agevolazione del regime probatorio in favore del ricorrente

02 Agosto 2021 | di Marta Rossi Doria

Cass., sez. lav.

Atti discriminatori

In tema di comportamenti datoriali discriminatori fondati sul sesso, considerata l'agevolazione probatoria di cui all'art. 40 del d.lgs. n. 198 del 2006, grava sul datore di lavoro l'onere di provare le circostanze inequivoche idonee a escludere, per precisione, gravità e concordanza di significato, la natura discriminatoria della condotta, essendo demandata alla parte ricorrente la sola deduzione delle circostanze minime essenziali da cui presuntivamente inferire la lamentata discriminazione.

Leggi dopo

Computo delle assenze per congedo parentale nel calcolo del premio di risultato e discriminazione in ragione dello status di genitore

26 Luglio 2021 | di Isabella Seghezzi

Tribunale Asti

Atti discriminatori

L'analisi del meccanismo di attribuzione del premio e il riscontro del trattamento sfavorevole riservato ai lavoratori che fruiscono del congedo parentale fa emergere chiaramente la natura discriminatoria della norma in danno dei lavoratori genitori.

Leggi dopo

La Corte UE sulla parità retributiva tra sessi in caso di lavoro (uguale o) di “pari valore” e l' efficacia diretta del principio negli stati membri

26 Luglio 2021 | di Elena Boghetich

Corte giust. UE

Atti discriminatori

L'art. 157 TFUE, ha - quale norma del Trattato - efficacia diretta negli Stati membri anche nei rapporti tra privati; la disposizione stabilisce il principio di parità retributiva tra lavoratori e lavoratrici che svolgono un “lavoro uguale” o di “pari valore” alle dipendenze di un unico datore di lavoro, principio che deve essere tutelato dagli Stati membri, mentre il problema di stabilire quando un lavoro sia uguale o di pari valore attiene alla fase applicativa del principio, che spetta al giudice nazionale svolgere.

Leggi dopo

Conseguenze del licenziamento illegittimo di un lavoratore assunto con contratto di somministrazione a termine anch'esso illegittimo

22 Luglio 2021 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

Tribunale Pavia

Licenziamento individuale

L'utilizzatore deve essere in grado in ogni momento di dimostrare il legittimo impiego del lavoratore somministrato, anche mediante fatti e documenti che possano essere in possesso della sola agenzia di somministrazione...

Leggi dopo

La Corte di Giustizia in tema di congedo parentale e status di lavoratore al momento della nascita del figlio

19 Luglio 2021 | di Sabrina Apa

Corte giust. UE

Congedi parentali

Le clausole 1.1, 1.2 e 2.1, nonché la clausola 3.1, lettera b), dell'accordo quadro sul congedo parentale (riveduto), del 18 giugno 2009, che figura in allegato alla direttiva 2010/18/UE del Consiglio, dell'8 marzo 2010, che attua l'accordo quadro riveduto in materia di congedo parentale concluso da BUSINESSEUROPE, UEAPME, CEEP e CES e abroga la direttiva 96/34/CE...

Leggi dopo

Superminimo assorbibile fino a prova contraria

19 Luglio 2021 | di Stefano Lapponi

Cass., sez. lav.

Retribuzione

In tema di superminimo, in caso di difficoltà ad interpretare i documenti contrattuali, per la ricostruzione della volontà negoziale delle parti deve essere valutato il loro comportamento complessivo, anche successivo alla conclusione del patto.

Leggi dopo

Straordinario: spetta anche ai funzionari direttivi esclusi dalla disciplina legale sull'orario di lavoro

13 Luglio 2021 | di Gianluca Natalucci

Cass., sez. lav.

Lavoro straordinario

Secondo i principi di diritto formulati dalla giurisprudenza della Corte di cassazione, i funzionari direttivi, esclusi dalla disciplina legale delle limitazioni dell'orario di lavoro, hanno diritto al compenso per lavoro straordinario qualora la prestazione, per la sua durata, superi...

Leggi dopo

Pagine