Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Assistenza al familiare disabile e trasferimento: il datore pubblico valuta l'interesse della collettività

10 Agosto 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Disabili

Può il datore pubblico rifiutare la richiesta di trasferimento del lavoratore che assiste un familiare ex L. n. 104/92 anche se presso la sede di destinazione è individuato un posto “vacante”?

Leggi dopo

Demansionamento e rifiuto alla visita medica

03 Agosto 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.,

Diritti ed obblighi lavoratore

Il lavoratore può rifiutare di sottoporsi alla visita medica in vista di un mutamento delle mansioni svolte ove ritenga che il demansionamento sia illegittimo?

Leggi dopo

Caregiver, premio di produttività e discriminazione

03 Agosto 2022 | di Teresa Zappia

Corte di appello di Torino,

Atti discriminatori

Se in sede negoziale è stata prevista l'equiparazione, ai fini del premio di produzione, delle assenze per fruizione dei permessi ex L. n. 104/1992 a quelle per malattia, può ritenersi sussistente una discriminazione?

Leggi dopo

Licenziamento per giusta causa: la proporzionalità non è in astratto

26 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Licenziamento individuale

Impugnato il licenziamento per giusta causa, il giudice è tenuto a limitarsi a verificare che la condotta addebitata sia inclusa tra le quelle che le parti, in sede negoziale, hanno ritenuto meritevole della sanzione espulsiva?

Leggi dopo

Diritto alle ferie e retribuzione inferiore

26 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

CdgUE, 13 gennaio 2022

Retribuzione

È possibile, in sede di contrattazione collettiva, escludere alcune indennità dalla retribuzione che il lavoratore percepisce durante il periodo di ferie, non svolgendo le mansioni giustificanti l'indennità stessa?

Leggi dopo

Formule generali nella contrattazione collettiva e sussunzione del fatto disciplinare addebitato

19 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Contratto collettivo aziendale

Se le parti negoziali hanno previsto una sanzione conservativa per una fattispecie la cui descrizione sia avvenuta mediante l'utilizzo di formule generali, il fatto addebitato non tipizzato può essere comunque sanzionato con il licenziamento?

Leggi dopo

Insegnante di religione a termine oltre il triennio: spetta solo il risarcimento

19 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Contratto di lavoro

Un insegnante di religione che venga assunto per oltre un triennio con contratto a tempo determinato, quali strumenti di tutela possiede, tenuto anche conto della normativa europea?

Leggi dopo

Danno morale da esposizione all'amianto senza lesioni fisiche

15 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Danno biologico

Il danno morale derivante dall'acquisita conoscenza da parte del lavoratore di essere stato esposto per anni ad agenti morbigeni può essere provato tramite presunzioni qualora non siano riscontrati pregiudizi fisici? In caso di violazione dell'art. 2087 c.c., la giurisprudenza di legittimità ha ammesso l'autonoma risarcibilità del danno morale soggettivo, inteso come turbamento psichico (sofferenze e paterni d'animo) anche in mancanza di una lesione all'integrità fisica o di altro evento produttivo di danno patrimoniale...

Leggi dopo

Congedo obbligatorio maternità, dimissioni e ferie non godute

15 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Permessi, congedi e aspettative

Pubblico impiego: se la lavoratrice era in congedo obbligatorio per gravidanza e, subito dopo, ha deciso di dimettersi, ha diritto alla monetizzazione delle ferie non godute? In base al comma ottavo dell'art 5 D.L. n. 95/2012 (L. conv. n. 135/2012), i giorni di ferie devono obbligatoriamente essere fruiti dal lavoratore, senza che possano essere riconosciuti trattamenti economici sostitutivi...

Leggi dopo

Contestualità necessaria della comunicazione nel licenziamento collettivo

12 Luglio 2022 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Licenziamenti collettivi

La comunicazione di cui ll'art. 4, co.9, L. n. 223/1991 richiede solo che la comunicazione sia esaustiva nei confronti dei lavoratori licenziati, ovvero esige anche che il datore comunichi, in una stessa lettera, anche i nominativi di coloro che non sono stati ancora licenziati, perché ad esempio non aderenti all'esodo incentivato?

Leggi dopo

Pagine