Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Il demansionamento va risarcito autonomamente anche se avvenuto in cassa integrazione

20 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Demansionamento

Collocazione illegittima in cassa integrazione: il danno subito dal lavoratore per l'inattività alla quale sia stato costretto durante i periodi di rotazione può essere assorbito nel riconoscimento dell'indennità per la violazione delle norme in materia di cassa?

Leggi dopo

Permessi legge 104 a favore del disabile: fruizione legittima anche se non per ragioni di cura

20 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Permessi

Il disabile in situazione di gravità può fruire dei permessi ex art. 33, comma 6, l. n. 104/1992 esclusivamente per scopi collegati direttamente o indirettamente all'esigenza di cura?

Leggi dopo

Raggiungimento limiti di età e diritto al preavviso

15 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Preavviso

Il raggiungimento dei limiti di età da parte del lavoratore privato può determinare una risoluzione automatica del rapporto, con esclusione del diritto al periodo di preavviso? Nell'ambito dei rapporti di lavoro di natura privatistica, la risoluzione del rapporto per il raggiungimento da parte del lavoratore dei limiti di età anagrafica è subordinata all'adempimento dell'obbligo di preavviso gravante sul datore...

Leggi dopo

Congedo Covid-19 per figlio in quarantena

12 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Circolare INPS

Congedi parentali

È possibile per il dipendente scegliere tra il congedo Covid-19 per quarantena scolastica e il lavoro agile? La richiesta di tale congedo da parte di uno dei genitori è possibile se l'altro è in congedo di maternità/paternità?

Leggi dopo

La buona fede alla scadenza del periodo di comporto

09 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Malattia

Entro quali termini il datore può rifiutare di concedere le ferie al lavoratore che, assente per malattia ed in ragione dell'esaurimento del periodo di comporto, chieda di godere del periodo di riposo?

Leggi dopo

Distacco e tutela avverso il mutamento di mansioni

09 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Distacco

Se il lavoratore, successivamente ad un distacco, ha subito un mutamento di mansioni può presentare un ricorso chiedendo la costituzione del rapporto di lavoro alle dipendenze dell'utilizzatore della prestazione mutata?

Leggi dopo

Sanzione espulsiva nel pubblico impiego e limiti della autonomia negoziale

05 Ottobre 2020 | di Teresa Zappia

Lavoro pubblico

La contrattazione collettiva può prevedere una disciplina più favorevole per il lavoratore, collegando ad un determinato fatto una sanzione conservativa e non licenziamento, diversamente dall'art. 55-quater?

Leggi dopo

Divieto di licenziamento: l'accordo sindacale come via "lecita" per la riorganizzazione dell'impresa

28 Settembre 2020 | di Teresa Zappia

Licenziamento economico

In applicazione del d.l. n. 104/2020 (cd. Decreto Agosto), in che modo un datore, il quale faccia ricorso agli ammortizzatori con causale Covid-19, può operare una riorganizzazione interna che renda necessaria la soppressione di alcune posizioni di lavoro?

Leggi dopo

Immutabilità della contestazione e modifica del solo elemento soggettivo

25 Settembre 2020 | di Teresa Zappia

Contestazioni disciplinari

La diversa qualificazione dell'elemento soggettivo della condotta - colpa anziché dolo - è suscettibile di modificare i fatti addebitati al lavoratore, pregiudicandone il diritto di difesa? In materia disciplinare, il principio di immodificabilità del fatto contestato al lavoratore costituisce una garanzia del suo diritto di difesa rispetto alla condotta addebitata...

Leggi dopo

Lo stesso fatto già sanzionato può essere contestato ai fini della recidiva

25 Settembre 2020 | di Teresa Zappia

Contestazioni disciplinari

Un fatto già sanzionato può incidere nella scelta datoriale di procedere ad un licenziamento per giusta causa determinato da una condotta successiva, ma valutata congiuntamente al primo episodio? Nell'ipotesi in cui il licenziamento ex art. 2119 c.c. sia stato fondanto non su un fatto singolo ma su una pluralità di episodi, ciascuno di essi autonomamente costituisce una base idonea per giustificare la sanzione espulsiva, salvo che il dipendente provi che solo presi in considerazione congiuntamente, per la loro gravità complessiva, essi sono tali da non consentire la prosecuzione neppure provvisoria del rapporto di lavoro...

Leggi dopo

Pagine