Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Conversione del contratto a termine dopo il 7 marzo 2015: non sempre si applica la tutela “degradata”

25 Ottobre 2021 | di Teresa Zappia

Tribunale Milano

Lavoro a tempo determinato

Secondo una interpretazione costituzionalmente orientata, non può considerarsi nuovo assunto ai sensi dell'art. 1 co. 2 d.lgs. n. 23/2015, il lavoratore cui contratto a termine, stipulato prima dell'entrate in vigore del decreto suddetto...

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Effettività dell'assistenza sindacale del lavoratore in sede conciliativa

25 Ottobre 2021 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Rinunce e transazione

In materia di atti abdicativi di diritti del lavoratore subordinato, le rinunce e le transazioni aventi ad oggetto diritti del prestatore di lavoro previsti da disposizioni inderogabili di legge o di contratti collettivi...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Riapertura procedimento disciplinare dopo condanna penale e annullamento del primo licenziamento

25 Ottobre 2021 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Contestazioni disciplinari

Pubblico impiego: la riapertura del procedimento disciplinare, in seguito alla sentenza penale di condanna, è ammessa anche qualora la prima sanzione, già irrogata dal datore, sia stata giudizialmente annullata?

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Illegittimità trasferimento d'azienda e coesistenza di due rapporti indipendenti

20 Ottobre 2021 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Trasferimento d’azienda

Se il trasferimento di azienda è illegittimo e il lavoratore non ha espresso alcun consenso alla cessione del contratto, la risoluzione del rapporto con il "cessionario" può incidere sul diritto alle retribuzioni dovute nei confronti del datore originario?

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Mansioni superiori e criteri per riconoscimento del livello economico superiore

20 Ottobre 2021 | di Teresa Zappia

Cass., sez. lav.

Qualifica, mansioni e categorie professionali

Lo svolgimento di fatto di mansioni superiori può consentire al dipendente, in ragione dell'esperienza maturata nell'esercizio delle stesse, di ottenere l'inquadramento più elevato previsto dal CCNL? In base a quanto disposto all'art. 52 d.lgs. n. 165/2001, l'esercizio di fatto di mansioni non corrispondenti alla qualifica di appartenenza non ha effetto ai fini dell'inquadramento del lavoratore, avendo ciò solo l'effetto di corrispondere al dipendente la differenza di trattamento economico...

Leggi dopo
News News

Riduzione di personale e contraddittorio con le associazioni sindacali

20 Ottobre 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Monza

Licenziamenti collettivi

L'art. 4 l. 223/1991 contribuisce a profilare un preciso iter procedurale a garanzia del contraddittorio con le associazioni sindacali, preventivo rispetto alla effettiva riduzione del personale, e della trasparenza delle scelte imprenditoriali che, nell'ambito di contesti produttivi di non piccole dimensioni (più di quindici dipendenti)...

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Colpa grave e licenziamento disciplinare della lavoratrice madre

20 Ottobre 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Brescia

Licenziamento disciplinare

La normativa primaria ha inteso limitare l'ambito di operatività delle eccezioni al divieto di licenziamento di cui all'art. 54 d.lgs. 151/2001 non soltanto contemplando un catalogo tassativo delle ipotesi in cui il recesso datoriale deve ritenersi ammesso...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le rinunce e le transazioni di cui all'articolo 2113 c.c., se intervenute in sede protetta, sono sempre valide?

15 Ottobre 2021 | di Francesca Siccardi

Cass., sez. lav.

Rinunce e transazione

In tema di atti abdicativi di diritti posti in essere dal lavoratore subordinato, le rinunce e le transazioni aventi ad oggetto diritti previsti da disposizioni inderogabili di leggi o di contratti collettivi e contenute in verbali di conciliazione conclusi in sede sindacale non sono impugnabili, a patto che l'assistenza prestata dai rappresentanti sindacali al lavoratore sia stata effettiva...

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Accertamento dell'antisindacalità della condotta datoriale

15 Ottobre 2021 | di Sabrina Apa

Tribunale Milano

Condotta antisindacale

In via interpretativa, può desumersi come la natura antisindacale di una condotta non sia individuabile in base a caratteristiche strutturali costanti ed invariate, bensì analizzando di volta in volta l'idoneità del comportamento a ledere gli interessi collettivi di cui l'organizzazione sindacale è portatrice...

Leggi dopo
News News

Chat aziendale oggetto di controlli, utilizzabilità dei dati raccolti e previa informazione al lavoratore

15 Ottobre 2021 | di Sabrina Apa

Cass., sez. lav.

Videosorveglianza

Quanto alla questione relativa alla qualificazione come “strumento di lavoro” della chat aziendale oggetto dei controlli non sembra possano sussistere dubbi, essendo essa, pacificamente, funzionale alla prestazione lavorativa. In questi casi la disciplina vigente prevede bensì l'esclusione delle procedure di garanzia di cui al comma 1 dell'art. 4 per tali controlli...

Leggi dopo

Pagine